lunedì 7 marzo 2011

Torta ballerina! Che soddisfazione!!

Ciao a tutti! Oggi voglio presentarvi una torta che, per me, è tra le migliori che ho fatto fino ad oggi e che mi ha permesso di utilizzare un elemento decorativo che non avevo mai messo sulle mie torte fino ad oggi: l'isomalto.
Ma andiamo con ordine. 
L'occasione per la realizzazione di questo dolce nasce dalla necessità di festeggiare il compleanno di una bambina, nipote di un nostro vicino di casa, che ha una grande passione: la danza.
Protagoniste della torta dovevano pertanto essere le scarpette da ballo, che inizialmente avevo previsto al centro, mentre gli altri elementi avrebbero dovuto essere semplicemente di contorno. La torta doveva essere per 25/30 persone quindi nasceva l'esigenza di strutturarla su più piani, per non dover esagerare con la larghezza.
La prima cosa su cui mi sono messa a lavorare è stata la pasta di zucchero per realizzare le scarpette. Ho quindi cercato di farle con  impegno, provando e riprovando diverse volte per farle il più fedele possibile alla realtà, sia come forma che come colore. Alla fine ho ottenuto esattamente quello che volevo! Poi, per dar loro un certo movimento ed essendo la pasta ancora morbida,  ho cercato diverse soluzioni per poterle mettere sopra la torta. La migliore è stata quella di metterle in piedi sulle punte appoggiandole tallone contro tallone, come una ballerina danzante!

Ma a una ballerina che si rispetti, non deve mancare la coroncina

Per farla mi serviva però un'immagine che potesse rappresentarla e quindi internet mi è stato utilissimo. Navigando di qua e di là ho trovato un'immagine che faceva il mio caso. L'ho quindi stampata (ho dovuto fare diverse stampe per vedere quale fosse la dimensione che più si adattava alle mie esigenze) e su di essa ho appoggiato e fissato un foglio di carta forno (che è abbastanza trasparente) e, con una glassa speciale e saccapoche con beccuccio fino ne ho seguito i contorni. Ho poi riempito, sempre con la glassa, la parte interna delle linee tracciate e, una volta ultimato, ho staccato la carta forno con la glassa  ancora incollata e l'ho fissata su una tazza (così ottenevo la forma semicircolare che mi serviva) e ho lasciato asciugare la glassa per la notte intera. 

Con la stessa tecnica ho fatto anche la ballerina danzante (l'immagine mi è stata fatta invece da un'amica bravissima nel disegno!).

Ma la passione per la danza è anche una forma di leggerezza ed amore... perchè non metterci delle farfalle e cuoricini? Così ho usato l'isomalto per il suo bellissimo effetto vetro. E' un prodotto che va lavorato a caldo, quindi è stato necessario usare tutte le cautele del caso. Avendo a disposizione degli stampi a forma di farfalla e cuore in silicone resistente alle temperature, ho realizzato diverse caramelle con queste due forme che avrei poi utilizzato come elementi decorativi per la torta. 

A questo punto dovevo fare la torta vera e propria e la scelta  della forma è stata quasi immediata perchè a questo punto dovevo trovare gli spazi  giusti per la ballerina, coroncina e scarpette.  Ho quindi preferito ad una torta su più piani tonda (inizialmente avevo pensato di farla così) una base rettangolare e un top circolare. Sul top sarebbero andate le scarpette e sulla base la coroncina e la ballerina danzante. L'impasto l'ho fatto con la moretta al cioccolato con crema chantilly alla nutella come farcitura! 
Una volta ultimata la struttura con la farcitura, ho coperto il top con pdz bianca (per far risaltare le scarpette rosa satinato) e la base con pdz violetto chiaro (in modo da far risaltare la ballerina e coroncina).
Ho poi montato tutti gli elementi creati in precedenza sulla torta, ho aggiunto qualche altro dettaglio ed alla fine questo è stato il risultato! 
Chi l'ha vista  mi ha detto che queste foto non le rendono giustizia ma non sono una fotografa e questo è il massimo che sono riuscita a fare!!



dettaglio scarpette
altra foto scarpette

dettaglio coroncina
dettaglio ballerina
dettaglio cuoricino effetto vetro
altro dettaglio cuoricino
retro della torta
lato della torta
dall'alto

18 commenti:

  1. fai bene ad esser soddisfatta!!!l'avevo già vista sul tuo profilo fb...è davvero bellissima!

    RispondiElimina
  2. complimenti, è un capolavoro......decorata in modo impeccabile!!!!!!!bravissima!!!!
    a presto,
    ciaooooooooooooo

    RispondiElimina
  3. Grazie! mi fate arrossire!! Troppo buone!

    RispondiElimina
  4. WOW O_O ma e' bellissima!!!

    RispondiElimina
  5. ciao mi chiamo katja ... complimentissimi per le meravigliose decorazioni...potresti darmi la ricetta della glassa della coroncina????? sei bravissima e grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  6. MA CHE BRAVA CHE SEI. SCUSA MI PRESENTO MI CHIAMO DOROTEA E DA POCO HO UN BLOG ANCHE IO .VIENI A TROVARMI IO INTANTO DA OGGI TI SEGUO COSI NON TI PERDO DI VISTA. CIAOOOOO

    RispondiElimina
  7. Ciao approdo qui per caso e trovo torte stupende, le decorazioni sono il tuo pane quotidiano! Spero di imparare anch'io qualcosina con la pdz, ghiaccia ecc. Mi aggiungo ai tuoi sostenitori! Se vuoi passa a trovarmi: piacere di conoscerti!!

    RispondiElimina
  8. Ciao mi sono appena aggiunta ai tuoi sotenitori, questo blog e' stupendo , ho scovato un altra artista delle decorazioni dolci !!!Sei davvero bravissima complimenti!!!Se ti fa piacere passa anche tu da me !!! A presto!!!

    RispondiElimina
  9. da oggi ci sono anche io a seguirti fedelmente.
    Queste sono le cose che mi fanno impazzire e allo stesso tempo mi incantano, mi affascinano.
    Impazzire xche' non riuscirei mai a fare un simile capolavoro, ma non posso fare a meno di rimanerne a bocca aperta.
    Complimenti di vero cuore

    RispondiElimina
  10. x Katja: La glassa della coroncina che ho utilizzato è quella che in gergo viene definita glassa reale o ghiaccia reale, cioè una miscela di zucchero a velo e albume d'uovo. Devi semplicemente mettere insieme questi due prodotti nello sbattitore o montarli a mano fino a raggiungere la densità che più ti necessita. Ti consiglio di montare prima l'albume e mano a mano aggiungere lo zucchero fino alla giusta densità.

    RispondiElimina
  11. x Dorotea Agata e Rossella: grazie per avermi aggiunto ai vostri blog che seguite! Ho già visitato i vostri e vi ho aggiunto ai miei preferiti così mi tengo aggiornata sui vostri lavori!! Gli impegni di famiglia e di torte mi riempiono le giornate, ma appena ho un minuto cerco di tenervi aggiornate sulle mie ultime produzioni!!

    RispondiElimina
  12. Mille mille grazie ai vostri complimenti! Sono energia pura!

    RispondiElimina
  13. Ciao sono Angela....che dire è semplicemente meravigliosa!!!!!!!
    Potresti dirmi nel dettaglio come hai realizzato le scarpette?

    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  14. Ciao Angela! Le scarpette l'ho fatte partendo da un rottolo grosso di pdz grande come l'indice x capirci, poi guardando una foto di una scarpetta originale ho cominciato a modellare. Cominciando dal tallone poi la punta, dando la forma infilando il dito delicatamente, dopodiché ho lasciato asciugare sopra un rottolo di carta cucina (senza la carta, solo il rottolo di cartone)x dare la forma un po' piegata. E' stata una faticaccia, prima di arrivare a questa ne ho fatte altre 3. Devo dire che mi sono divertita e il risultato è stato soddisfacente!!!
    Grazie ciao!!!

    RispondiElimina
  15. bravissimaaaaaaaa ma poi hanno avuto anche il coraggio di mangiarla.............troppo bella x essere mangiata............:)

    RispondiElimina
  16. ma per un ballerino invece?

    RispondiElimina